X

Con “Singolare femminile”, il via alla stagione teatrale del Multisala Macherione – Flaba di Fiumefreddo di Sicilia

Tutto pronto al Multisala Macherione – Flaba di Fiumefreddo di Sicilia per il debutto della Stagione teatrale 2019 – 2020. Il teatro, assente dal 2008, torna finalmente nella cittadina jonica grazie al coraggio dei coniugi Domenico Barbera e Loredana Vecchio, quest’ultima figlia di Egidio Vecchio che, insieme a Luigi De Maria, fu tra i maggiori esponenti del teatro, e poi del cinema, a Fiumefreddo. Egidio Vecchio, infatti, dopo aver recitato per anni nella compagnia teatrale di Luigi De Maria, ne fondò una sua intitolata e dedicata allo stesso De Maria. Oggi, a dimostrazione che il passato vive nel presente per costruire il futuro, gli eredi del signor Vecchio, i coniugi Barbera, che gestiscono il Multisala Macherione Flaba, hanno messo a punto, in sinergia con il teatro L’Istrione di Catania, un cartellone di teatro nazionale che prevede sette spettacoli, uno al mese da novembre a maggio, con due turni, uno pomeridiano ed uno serale. Il Multisala Macherione – Flaba sta scaldando i motori per partire sabato 9 novembre con “Singolare femminile” di e con Giovanna Criscuolo.
Viene definita donna “l’individuo che ha raggiunto la maturità anatomica e quindi l’età adulta”. Una donna è madre, figlia, moglie, amante, amica, suocera, nuora. Ogni volta che ricopre uno di questi ruoli, il comportamento cambia e anche il suo punto di vista. Cosa succede quando si confronta con un altro essere di sesso femminile? Cosa pensa realmente? Come esorcizza il tempo che passa inesorabilmente?
Spesso sentiamo il giudizio e il punto di vista degli uomini in merito. Questa volta, invece, è proprio una donna a spiegare come vede le altre, mettendo in risalto pregi e difetti femminili. L’ironia, l’invidia, la complicità, la competizione ci danno una consapevolezza: la donna è l’essere imperfetto per eccellenza e forse proprio per questo…piace!
La poliedrica attrice, Giovanna Criscuolo, ci mostrerà le donne indagate dall’occhio femminile. Uno spettacolo che si preannuncia imperdibile.
Così inizia sabato 9 novembre, alle 17:30 e, nel secondo turno, alle 21:00, la rassegna teatrale del Multisala Macherione – Flaba che il direttore artistico, Valerio Santi, definisce: “Una stagione teatrale misurata perché la cittadina si riaccosta al teatro dopo diversi anni. Non per questo ci siamo risparmiati – dichiara Valerio Santi – proprio per partire con un cartellone che vuol essere un biglietto da visita in grado di far capire al pubblico qual è l’impronta teatrale che vogliamo dare alla rassegna teatrale ed a Fiumefreddo e far capire che abbiamo le carte in regola per creare, negli anni, delle stagioni ancora più corpose puntando sempre alla qualità e mai alla banalità dei prodotti commerciali.”
Domenico Barbera, gestore del Multisala Macherione – Flaba, conclude: “Dopo anni di silenzio teatrale ripartiamo con una rassegna di teatro nazionale, consci dei nostri limiti ma al contempo della voglia di crescere. Abbiamo teso la mano alla cittadina sperando che Fiumefreddo la afferri, recependo e respirando il vento di novità che, siamo convinti, potrà portare solo positivo fermento culturale nella comunità jonica”.

l'EstroVerso: Un nome, l’EstroVerso, per un duplice significato: l’inventiva del verso (pensiamo alla forza creativa della parola) e l’estroversione connaturata al desiderio di condividere (in libertà) due passioni indissolubili, scrittura e lettura.

Questo sito web utilizza i cookies. Proseguendo nella navigazione se ne accetta implicitamente l'utilizzo.