Categorie: Poesia & Poeti

I libri di mio padre (Ingrid De Kok)

rubrica, La rosa necessaria

 

 

(Ingrid De Kok)

I libri di mio padre

Si spostano con me i libri di mio padre.
Avanti e indietro per l’Oceano,
da montagne a viste sul mare,
da depositi a scaffali.
Tenuti insieme, come una raccolta.
Tenuti per mia madre, che non ha posto,
per i miei fratelli, per consultazione,
per amore del passato e del dolore.

Non leggo mai i libri di mio padre.
Addison e Steele. John Stuart Mill.
Longfellow. I racconti di Shakespeare di Lamb.
Thinkers, Everyman, The Modern Library
e le memorie di due guerre: la sua e quella dei Boeri.
“Grandi uomini” (Napoleone, Smuts, Lawrence d’Arabia).
Premi scolastici rilegati in pelle, Brenthurst limited,
Streets of Johannesburg.

Il suo archivio di autodidatta contiene
profonde verità cui non ho accesso.
I volumi sono ritti, i dorsi rivolti verso di me.
Ma io li custodisco,
li tengo dietro un vetro,
fermi ai loro posti come sotto il suo sguardo
quando come una moglie pragmatica e precisa
riordinarono la sua cultura faticata.

Leggo invece i suoi diari di bordo,
codici di navigazione che non capisco,
aerodromi che non so pronunciare,
missioni, blitz al crepuscolo, bombardamenti,
perché mi guidino dalle loro rilegature cartonate
verso il cielo, verso la sua prima più libera vita.

(Ingrid De Kok, Mappe del corpo,
a cura di Paola Splendore, Donzelli 2008)

 

 

Quanto non conosciamo ci possiede più di ogni altra parte della storia.
È il suo bersaglio d’ombra. La fatica che viene da lontano.

 

 

 

in copertina Joyce McCown, A bluebonnet on a stack of book paper, by Unsplash.

Carla Saracino

Carla Saracino è nata negli anni Ottanta a Maruggio, in provincia di Taranto. Suoi testi sono apparsi su varie pubblicazioni, tra cui: «Nuovi Argomenti», «L’immaginazione» e «Almanacco dello Specchio Mondadori 2010». Ha scritto I milioni di luoghi (Lietocolle 2007, Premio Umberto Saba per l’opera prima), Il chiarore (Lietocolle 2013) e due libri per bambini, 14 fiabe ai 4 venti (Lupo 2009) e Gli orologi del paese di Zaulù (Lupo 2012). Scrive per diverse riviste letterarie e vive a Milano, dove lavora come insegnante.

Share
Pubblicato da
Tags: in evidenza

Recent Posts

Per un verso (Fabio Pusterla)

Su tre versi di Jaccottet   (…). Qui avance dans la poussière, n’a que son…

16 Giugno 2021

Sebenico (Vanni Schiavoni)

rubrica, La rosa necessaria     (Vanni Schiavoni) Sebenico Si sosta bene sulle terrazze di Sebenico…

15 Giugno 2021

Giuseppina Napoli, Direttrice Museo MacS: «L’arte di Deli è un’ipotesi d’infinito».

Il MacS (Museo di Arte Contemporanea Sicilia), diretto da Giuseppina Napoli, ospita la mostra personale…

14 Giugno 2021

Felicità luminosa di un’alba. La poesia di Mario Scotti.

     Nel 2009 veniva pubblicata l’opera poetica di Mario Scotti (1930-2008), Professore ordinario di Letteratura…

11 Giugno 2021

La Camerata Polifonica Siciliana riparte con “Corti e Castelli”

Si riparte, più forti e determinati di prima, cavalcando l'onda del successo della scorsa estate…

10 Giugno 2021

Angelo Sturiale ospite della “Bogliasco Foundation” per tradurre in immagini la sonorità della vita, eredità e coscienza da tramandare.

Angelo, dopo la tua residenza artistica presso il Wellington College in Cina, rieccoti in Italia.…

10 Giugno 2021