John Legend, attesissimo a Taormina per l’unico concerto europeo.

John Legend, attesissimo a Taormina per l’unico concerto europeo.

Giovedì 25 Luglio, ore 21, attesissimo John Legend, al Teatro Antico, per il suo unico concerto in Europa. John Legend e la sua band si esibiranno insieme ad un’orchestra sinfonica di 100 elementi, artisti siciliani componenti della Soundtrack Sicily Orchestra fondata da Alfredo Lo Piero con la sua Scuola di Cinema a Catania e per l’occasione denominata “The indipendence Orchestra”, diretta dai maestri Paolo Vivaldi, autore di centinaia di colonne sonore di film e telefilm, e dal maestro Alessandro Sartini, suo storico collaboratore. I musicisti siciliani stanno provando in questi giorni nell’Auditorium Cappellani Music Megastore di Acireale. L’evento è prodotto dalla Dream Loud e 4Ever Brand, le compagnie espandono il loro modello di intrattenimento esperienziale con musica dal vivo offrendo spettacoli unici che vedono artisti iconici esibirsi in luoghi storici accompagnati dall’orchestra. Dream Loud e 4Ever Brand, le aziende che hanno portato in Italia Orvieto4Over per le celebrazioni del 4 Luglio, portano John Legend, già premiato con Oscar, Emmy, Tony, Golden Globe e vincitore del 10 ° Grammy Award a esibirsi nel Teatro Antico di Taormina per la sua unica esibizione in Italia nel 2019. La storica performance di John Legend segnerà l’inizio del rapporto tra 4Ever Brand, la città di Taormina e la Regione Sicilia e offrirà anche un’anteprima di quello che ci si potrà aspettare dal concerto Sicily4Ever che si terrà il 4 Luglio 2020 e che includerà la celebrazione ufficiale del 4 Luglio. L’aggiunta di Taormina come “4Ever City” e la Sicilia come una nuova “4Ever Region” è particolarmente significativa in quanto i siciliani rappresentano il più grande gruppo di italiani emigrati in America dove hanno aiutato letteralmente a costruire l’infrastruttura degli Stati Uniti mattone dopo mattone. Sicily4Ever celebrerà lo stretto rapporto tra Italia e Stati Uniti, così come i valori della Dichiarazione di Indipendenza su cui l’America è stata fondata e che oggi sono diventati lo standard dei diritti umani in tutto il mondo.

John Legend, pseudonimo di John Roger Stephens (Springfield, 28 dicembre 1978), è un cantante, pianista e compositore statunitense. Ai Premi Oscar 2015 ha vinto il premio per la migliore canzone insieme a Common per Glory. È inoltre vincitore di un Tony Award e dieci Grammy Awards. Vincendo il Premio Emmy nel settembre 2018, è divenuto il secondo più giovane artista a riuscire a completare un EGOT. Nipote di un pastore, Stephens ha modo di passare molto del suo tempo cantando e suonando in una chiesa battista. Ancora bambino si trasferisce in Pennsylvania con la famiglia e nella chiesa locale canta nel coro. A 16 anni si trasferisce a Filadelfia per studiare alla University of Pennsylvania, dove riceve i primi elogi per il suo talento e arrivano le prime collaborazioni: nel 1998 è chiamato a suonare il pianoforte per il singolo di Lauryn Hill EveryThing Is Everything. Terminato il college, si sposta a New York, dove inizia a esibirsi soprattutto nei nightclub. Il pubblico lo adora e lui vende i demo durante le performance. Il mondo dello spettacolo lo vede soltanto da dietro le quinte: suona e scrive per artisti come Janet Jackson, Kanye West, Twista e Alicia Keys. Nel 2003 al club S.O.B.’s tiene un concerto, che riscuote un significativo successo dagli spettatori: ne approfitta per far uscire il disco Live At SOB’S New York City. Assume il nome d’arte di John Legend, quando Kanye West prende atto del suo talento. Legend collabora con West per The College Dropout, che vende 2 milioni di copie. I due duettano sul palco in occasioni del calibro dei Grammy Awards. Nel 2004 John Legend pubblica un altro disco live, Solo Sessions Vol.1: Live at the Knitting Factory. Mischia l’R&B classico e il soul tradizionale con il sound del jazz e delle jam session. Sigla un contratto per l’etichetta KonMan e uno discografico con la Columbia Records. West lo aiuta nella realizzazione del suo primo album solista. Il suo album ufficiale di debutto Get Lifted, esce verso la fine del 2004. Contiene collaborazioni con West (Number One) e col rapper Snoop Dogg (I can change). Scala le classifiche con il singolo Used To Love U (US top 100, UK top 30) e Ordinary People (US and UK top 30). L’album si stabilisce all’interno della Billboard top 5. Legend collabora anche con Slum Village nella canzone Selfish (US top 100) e con i Fort Minor nel brano High Road, e canta in Encore di Jay-Z e You Don’t Know My Name di Alicia Keys. Nel 2005 debutta come attore, con un piccolo ruolo nel film Loverboy diretto da Kevin Bacon. Nel 2006 pubblica il suo secondo album, Once Again, che mette ancora in risalto la sua forte influenza soul vecchia scuola unita a un mix di R&B e ballad. Le collaborazioni sono molte: will.i.am, Kanye West e Raphael Saadiq. Dall’album vengono estratti 3 video dei brani Save Room, acclamatissimo primo singolo, P.D.A. (We Just Don’t Care) e Stereo. A luglio Legend fa tappa in Italia con il suo primo vero tour internazionale a Roma e a Lucca. Partecipa con un’esibizione live a un evento organizzato da Apple per la presentazione della seconda generazione degli iPod nano, il 12 settembre 2006. Il 30 marzo 2008 cantato America the Beautiful in occasione della XXIV edizione di WrestleMania, evento di wrestling prodotto dalla World Wrestling Entertainment (WWE). Sempre nel 2008 pubblica il suo terzo album in studio intitolato Evolver, anticipato al singolo Green Light, che vede la partecipazione di André 3000. Nel 2011 John Legend duetta con Tiziano Ferro nel brano Karma, contenuto nell’album dell’artista italiano L’amore è una cosa semplice. La canzone è una ricomposizione in inglese del brano Smeraldo, contenuto nello stesso album. All’inizio del 2012 pubblica il singolo Tonight (Best You Ever Had), brano principale della colonna sonora del film Think Like a Man, di Tim Story. Nel maggio 2012 è giudice del talent show dell’ABC Duets. Al suo fianco, come mentori dei concorrenti, vi sono Robin Thicke, Jennifer Nettles e Kelly Clarkson. Nello stesso anno partecipa con il brano Who Did That To You alla colonna sonora del film Django Unch.

Potrebbero interessarti anche