L'infinito Veg

Muoviamoci a compassione per l’abolizione della caccia.

Immaginiamo la magnifica e accogliente quiete di “casa” nostra. Immaginiamo, poi, la violenta irruzione di un essere “superiore” (o che, più correttamente, si crede superiore) che porta sopruso, devastazione, immondizia cancerogena e dolore, tanto dolore, che secoli e secoli di tempo non potranno inghiottire, non potranno cancellare. Immaginiamo come ci si possa sentire, infranta la quiete, infranto quel senso vitale di protezione, in casa propria con un’arma puntata sugli occhi, sui battuti, sul respiro. Immaginiamo fino a muoverci a compassione. Compassione per il creato tutto che ci accoglie e che continuiamo a “offendere” incuranti di quell’essere “uno” che siamo. Compassione per noi stessi. E da “qui” ridestarci, “ora” rideterminarci.

Con questa riflessione, vi segnalo la possibilità di firmare per il referendum (per la modifica della legge 157/1992 “Norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio”) che mira all’abolizione della caccia. Il testo è stato depositato dal “Comitato Referendum Si Aboliamo la caccia” (Gazzetta Ufficiale serie generale n. 121 del 22 maggio 2021).

Per concretizzare l’obiettivo del Referendum occorre raccogliere cinquecentomila firme entro il 20 ottobre! Muoviamoci (a compassione), andiamo a firmare magari mossi dal ricordo del bambino che siamo stati e dell’amore che ci “muoveva” spontaneamente per la vita tutta.

 

*

 

CACCIA INUTILE
Trilussa (Carlo Alberto Salustri)

Er vecchio cacciatore co’ lo schioppo
guarda per aria e vede un usignolo
che gorgheggia un assolo
tra li rami d’un pioppo.
È tutta quanta un’armonia d’amore
imbevuta de sole e de turchino
che dà la pace e t’imbandiera er core.
Come lo chiameremo un cacciatore
che spara su quer povero piumino?

 

(da “Sonetti Romaneschi”)

 

 

 

 

In copertina una illustrazione di Sonia Maria Luce Possentini

Grazia Calanna

Grazia Calanna, giornalista, dal 2001 collabora con il quotidiano “La Sicilia” per il quale cura la rubrica di poesia “Ridenti e Fuggitivi”. Presiede l’associazione culturale “Estrolab” con la quale cura le “Edizioni EstroLab”, “Parole Estroverse” (incontri letterari itineranti), i “Laboratori dell’Estro” (corsi di formazione in scrittura specialistica e creativa). Dal 2007 dirige il periodico culturale “l’EstroVerso” (www.lestroverso.it). Ha curato per la rivista “ELLE”, numero Ottobre-2017, uno speciale di poesia intitolato "Nel verso giusto". Tra le pubblicazioni: “Crono Silente” (poesia, Prova d’Autore 2011); “William Shakespeare, Sonetti 1 – 48” con AA.VV. (traduzioni in italiano, Prova d’Autore 2013); “La neve altrove” di Giovanna Iorio (traduzioni in francese, FaraEditore 2017); “Poeti in Classe – 25 poesie per l’infanzia e non solo” con AA.VV. (poesia, italic pequod, 2017); “Zafferana Etnea. Suggestioni letterarie alle pendici dell’Etna”, in “Borghi di Sicilia” con AA.VV. (saggistica, Dario Flaccovio Editore, 2018). Per le edizioni Algra, con Orazio Caruso, dirige la collana “Quadernetto di Poesia contemporanea”. È responsabile dell’Ufficio Stampa del MacS (Museo Arte Contemporanea Sicilia) per il quale ha curato “PoetArte”, connubio contemporaneo tra arte e poesia. Con Fabrizio Ferreri, organizza il Premio Letterario “Paolo Prestigiacomo” San Mauro Castelverde, intitolato al poeta maurino.

Share
Pubblicato da

Recent Posts

Roberto Lamantea, “Uno strappo bianco”, per un percorso poetico “educato all’indipendenza”.

tre domande, tre poesie Con uno sguardo disilluso e strenuamente innamorato del mondo, Roberto Lamantea…

25 Giugno 2022

Luigia Sorrentino, “Piazzale senza nome”, poesia che conduce verso “luoghi” reali.

Versi correnti di Luigia Sorrentino, «la luce divora gli infermi/ il tempo è una goccia…

24 Giugno 2022

Ciao Patrizia!

La vittoria di Patrizia Cavalli, nel 1993, con il libro "Poesie (1974-1992)", edito da Einaudi,…

22 Giugno 2022

#1Libroin5W.: Elisa Audino, “Orata in offerta”, Capponi Editore.

CHI? La protagonista è Martina, commessa al banco del pesce di un supermercato di provincia…

22 Giugno 2022

Vito M. Bonito, «oltre/ la striminzita misura umana», e intorno al “Di non sapere infine a memoria”.

Bisogna «andare oltre/ la striminzita misura umana», oltre il «materialismo militante», oltre «l’annientamento degli uomini»,…

21 Giugno 2022

Milo De Angelis, “ogni poesia riuscita è una fiammella che percorre l’oscurità”.

Poesia che abita «in un luogo tremendo e solitario, dove nessuno/ resta intatto». Poesia come…

17 Giugno 2022