Biblioteca Birichina

Biblioteca Birichina

Illustrazione di Giordana Galli
Illustrazione di Giordana Galli



copertina x BBBrrr! È meglio chiudere la finestra. C’è un’aria così frizzantina, ragazzi, che quasi sembra l’estate debba ancora arrivare. Questa mattina mi sono svegliata all’alba per finire un libro che ho cominciato a leggere ieri pomeriggio. Non ho resistito. In punta di piedi, son venuta in cucina e, tra caffellatte e fette imburrate, mi son rituffata nella lettura di Pulce non c’è di Gaia Rayneri (Einaudi editore, pp. VIII – 228).  Nel silenzio placido del riposo della casa, ho avidamente letto, pagina dopo pagina, veramente  in un baleno, il fantastico libro preso in prestito dalla biblioteca scolastica  qualche giorno fa. Narra in modo romanzato di una famiglia nella quale vive una ragazza affetta da autismo chiamata con il nomignolo affettuoso di Pulce. È ispirata ad una storia vera e raccontata con un tocco di levità da Giovanna, sorella tredicenne di Pulce, alter ego della  giovane autrice torinese. Una storia difficile che avvicina il lettore al mondo dell’autismo. Si legge di una madre che soffre e lotta per la figlia disabile, di un padre coinvolto in un assurdo procedimento penale, della dolce  Pulce  che beve solo tamarindo, ascolta Bach e fa sculture con il pecorino e di Giovanna che narra con un pizzico di ironia cosa significhi vivere quotidianamente accanto ad una persona malata. Un giorno, apparentemente come tutti gli altri, Pulce viene allontanata dalla famiglia senza spiegazioni. E qui mi fermo lasciando che siate voi a scoprire il resto della storia. Pensandoci bene: il brivido che ho provato prima non dipende dalla temperatura esterna ma dalla bella storia che ho letto e dalle emozioni che mi ha regalato. Fate un salto in libreria e acquistatelo. Ne vale veramente la pena. Buon proseguimento di vacanze, ragazzi
!

 

 

 

Potrebbero interessarti anche

1 Commento

I commenti sono chiusi.