Benché mi estenda su centinaia d’anni come se non esistessero (Mark Strand)

Benché mi estenda su centinaia d’anni come se non esistessero (Mark Strand)

 

rubrica, La rosa necessaria

(MARK STRAND)

Benché mi estenda su centinaia d’anni come se non esistessero, immaginandoti in questo momento che cerchi di immaginare me, e provando in fondo che l’immaginazione compie più della storia, tu mi conosci meglio di quanto io non conosca te. Forse la mia voce è flebile nell’estendersi su così tanti anni, così tanti da sembrare una lunga macchia sfocata che viene cancellata da, e in cui confluiscono, eventi e vite che diventano un evento, una vita; anche così, la mia voce basta a edificare Il Monumento ricavandolo da questo momento.

(da Il Monumento)

 

 

Tra centinaia d’anni, il deserto dei giorni evocherà l’immaginazione – creatura senza dissomiglianze.

 

Ph di Grazia Toderi

Potrebbero interessarti anche