La polizia (Rocco Scotellaro)

La polizia (Rocco Scotellaro)

rubrica, La rosa necessaria

 

 

(Rocco Scotellaro)

La polizia

Mi vanno cercando.
Dei topi hanno schedato il mio nome,
i falchi sono scesi in picchiata.
Dove credete che fossi: in folla
tra questi vermi quieti trascino
il mio corpo – come i più – a fatica.

Se mi prendete, voglio volare
su mia madre lontana formica.

                                                      (da Margherite e rosolacci)

 

 

In un mondo agreste, basso, animale grida la via delle insegne e della firma alla propria morte.
Ma la madre è formica lontana, operosa. Di altri regni.

 

 

 

ph Calum MacAulay

Potrebbero interessarti anche