Alkantara Fest 2020 International folk and world music festival – XVI edition

Alkantara Fest 2020 International folk and world music festival – XVI edition

Dopo l’apertura in grande stile all’Anfiteatro comunale di Zafferana Etnea, la XVI edizione di Alkantara Fest, il festival internazionale di folk e world music organizzato dall’Associazione culturale Darshan e diretto artisticamente da Mario Gulisano si sposta nella frazione di Pisano (Zafferana Etnea), da alcuni anni eletta a centro nevralgico del Festival.
Giovedì 30 luglio alle ore 18 il Festival prende il via a Sotto i Pini di Pisano (ingresso libero su prenotazione) con l’esibizione della O.R.P.S., l’Orchestra Rete Permacultura Sicula nata nel 2019 in occasione della giornata commemorativa dedicata a Don Cecé (il musicista, imprenditore agricolo e bio-architetto Cesare Melfa, prematuramente scomparso nel 2018) per esprimere in musica i principi dell’ecologia, della permacultura, dell’amore per la Terra e per tutti gli esseri viventi. La formazione è composta da polistrumentisti, per lo più dilettanti, mossi dalla voglia di divertirsi, di imparare insieme e dal desiderio di fare ricerca sui canti legati alla terra e al lavoro. Il loro repertorio spazia dai canti tradizionali alla musica internazionale in diverse lingue, ma include brani originali di loro composizione.
La serata proseguirà alle ore 21 nella vicina Azienda agricola Il Pigno con il live del Trio Ecanes (Giovanni Seneca chitarre, Francesco Savoretti percussioni e Gabriele Pesaresi contrabbasso) che propone suggestioni musicali idealmente ispirate al mare e ai porti del Mediterraneo, dove si incontrano lingue, suoni e colori diversi. Ogni canzone del loro repertorio proviene da una memoria musicale, da un luogo etnico e geografico, ma mentre alcune canzoni cambiano, unendosi e assumendo una nuova identità, altre rimangono ancorate alle loro radici più arcaiche potenziando la loro stessa autenticità. Il repertorio del Trio Ecanes è un mix di canzoni popolari dell’area mediterranea (dalla Spagna al Nord Africa, fino ai Balcani) e composizioni originali del campano Giovanni Seneca, in un interessante equilibrio tra sapere popolare, classicismo e modernità.
La seconda serata di Alkantara Fest prosegue alle ore 22.30 a Sotto i Pini con l’esibizione del Quartetto Areasud (Maurizio Cuzzocrea chitarra battente, voce e tamburi; Franco Barbanera fiati; Mario Gulisano tamburi, marranzano e voce; Marco Carnemolla contrabbasso), progetto dedito alle musiche tradizionali calabresi e siciliane, inevitabilmente influenzate dalle culture mediterranee. Il concerto prevede un ricco repertorio di tarantelle in cui il friscaletto è protagonista assoluto, e a cui vengono affiancati canti rituali, favole e serenate che raccontano un pezzo di storia della musica popolare del Sud Italia.
Tutti i concerti che hanno inizio alle ore 21 saranno trasmessi in diretta streaming sulla pagina YouTube di Alkantara Fest, e fruibili a fronte di un contributo libero.

Il programma di Alkantara Fest prosegue fino a domenica 2 agosto.

Informazioni generali
Informazioni e prenotazioni tel 349.5149330 https://www.alkantarafest.it/
Anfiteatro comunale Falcone Borsellino, via della Montagna, 2- Zafferana Etnea
Azienda agricola Il Pigno/Pisano – Zafferana Etnea
B&B Sotto i Pini/via Armando Diaz, 208 Pisano – Zafferana Etnea

Biglietti
Ingresso a n. 2 live nella stessa serata: intero € 10 / ridotto € 7
Ingresso world stage/Il Pigno: intero € 8 / ridotto € 5
Ingresso folk stage/Sotto i Pini: € 5; Workshop: € 5; Escursione: € 15; Yoga: ingresso libero
Riduzioni: studenti, over 65, residenti nel comune di Zafferana Etnea, bambini fino a 12 anni compiuti

Alkantara Fest informa che i siti e le location di svolgimento della manifestazione sono sanificati e garantiti nel pieno rispetto della normativa anti Covid-19. Per l’ingresso a tutte le attività è consigliata la prenotazione perché i posti sono limitati, l’utilizzo della mascherina (obbligatoria in ingresso e in uscita) e l’acquisto dei biglietti on line. Sarà comunque possibile acquistare i biglietti in loco, previa registrazione. L’organizzazione raccomanda di mantenere una distanza di almeno un metro in fila al botteghino, al bar e ai servizi.

 

in copertina Giovanni Seneca

Potrebbero interessarti anche