Mezz’orad’Urlo (consapevole) al Teatro Coppola di Catania, regia Riverso

Mezz’orad’Urlo (consapevole) al Teatro Coppola di Catania, regia Riverso

 

Quello che vi segnaliamo non è un semplice progetto: è una vera e propria passione diventata una storia, che cova da mesi (forse anni) nelle nostre menti, nelle penne e nelle tastiere.
Da un’amicizia con degli artisti, maturata nel tempo fra l’impegno culturale, le discussioni da cene, le mostre, le prime estemporanee e tutti gli eventi organizzati insieme, è nato Mezz’orad’Urlo un “dramma in un solo atto per un unico attore recitante”, liberamente ispirato a Howl (poema scritto nel 1955-56 da Allen Ginsberg e pubblicato nel ’56 a San Francisco dalla mitica “City Light Books” di Lawrence Ferlinghetti), e che vede coinvolti noi di Riverso (Daniele Cusumano, Pietro Ingallina, Cateno Tempio & ali.) per la regia, il collettivo Artichoke per il video e le musiche, Gaetano Condello per scene e costumi. Si tratta di uno spettacolo teatrale che, attraverso un’operazione di sintesi formale, cerca di coniugare le tecniche 3D di video mapping e la musica alla scenografia e alla recitazione, presentando un’opera movente in un limine tra video art e performance, drammaturgia e lungometraggio.
In questo percorso non siamo stati soli, e ci auguriamo che non lo saremo! Ci teniamo pertanto a ringraziare con sincero affetto gli attori che stanno collaborando con noi, Sebastiano Sicurezza, Antonella Pergola e Marco Sciotto, per aver accolto senza riserve le nostre idee e isterie; il Teatro Coppola, un luogo meraviglioso che merita di esser vissuto almeno una sera da chiunque visiti il capoluogo etneo, e senza la cui ospitalità tutto questo non sarebbe possibile; chi negli anni ha collaborato con noi consigliandoci, supportandoci e, soprattutto, tutti coloro i quali saranno il nostro “pubblico” giorni 26 e 27 gennaio 2018, ore 21:00 e ore 22:00 al Teatro Coppola – Teatro dei Cittadini (via Vecchio bastione 9, 95121 Catania).


Mezz’orad’Urlo
(Dramma in un solo atto per unico attore recitante, liberamente ispirato a ‘Howl’ di Allen Ginsberg)

con Sebastiano Sicurezza
e con Antonella Pergola e Marco Sciotto

video e musica: Artichoke
scene e costumi: Gaetano Condello

regia: Riverso

26 Gennaio, ore 21:00 e ore 22:00
27 Gennaio, ore 21:00 e ore 22:00

INGRESSO CON SOTTOSCRIZIONE VOLONTARIA

*

Cosa spinge un uomo ad affermare di aver assistito alla decadenza della sua epoca? Ma cosa gli impedisce in realtà di vedere?
Le menti e la loro generazione sono ormai continuamente riassorbiti nella vacuità di un tweet, nell’inflazione informazionale che nell’arte ha reso al contempo imprescindibile la presenza dell’artista e impossibile la restituzione di un senso e di un gusto estetico in qualunque opera. Muovendosi tra drammaturgia, performance, musica e videomapping, e contaminando fra loro i differenti linguaggi artistici di questi innovativi mezzi espressivi, “Mezz’orad’Urlo” pretende di ritornare all’originarietà dell’arte, ultimo e solo vero riscatto totale nell’epoca dell’infinità dello Spettacolo, attraverso la potenza della parola, del suono e dell’immagine.

Potrebbero interessarti anche