Poeti in classe (25 poesie per l’infanzia e non solo)

Poeti in classe (25 poesie per l’infanzia e non solo)

È uscita oggi, nella collana La punta della lingua (diretta da Luigi Socci, emanazione editoriale dell’omonimo Festival organizzato dall’associazione Nie Wiem), l’antologia Poeti in classe (25 poesie per l’infanzia e non solo) a cura di Evelina De Signoribus e Elena Frontaloni, (ed. Italic Pequod, 2017). Poeti in classe è un libro per bambini (e non solo) in cui 25 poeti contemporanei si presentano e scrivono per loro un testo  inedito. Si parva licet, il libro intende proseguire l’esperienza dell’antologia Pin Pidìn curata da Antonio Porta e Giovanni Raboni negli anni Settanta, con l’intento di dare la possibilità di leggere una poesia rispondente ai registri più diversi. Rispetto all’antologia Porta-Raboni, la nostra vuole aggiungere uno spunto di dialogo tra chi scrive e chi legge: ciascun autore, infatti, accompagna il suo testo con una presentazione di sé ai bambini e un breve racconto del suo primo incontro con la poesia. Quest’ultima crea infatti un legame tra chi legge e chi ascolta, inizia al suono delle parole e al ritmo del verso o della frase, apre ad un linguaggio che è anche e non solo interiore, aiuta a conoscere se stessi e gli altri. La poesia è vita nella quale entra la vita altrui. Poeti in classe contiene testi di Silvia Vecchini, Italo Testa, Luigia Sorrentino, Luigi Socci, Lucilio Santoni, Giovanni Previdi, Natalia Paci, Valerio Nardoni, Renata Morresi, Francesca Matteoni, Matteo Marchesini, Franca Mancinelli, Andrea Inglese, Paolo Fabrizio Iacuzzi, Massimo Gezzi, Paolo Gentiluomo, Francesca Genti, Federico Federici, Azzurra D’agostino, Grazia Calanna, Maria Grazia Calandrone, Domenico Brancale, Vito M. Bonito, Vanni e Loren Bianconi, Martino Baldi. Contiene, inoltre, una testimonianza inedita su Giorgio Caproni, maestro elementare, della figlia Silvana e una “cronaca” dell’incontro tra Giovanni Giudici e i bambini di una classe quinta di Sarzana.

Evelina De Signoribus, insegnante, si è laureata in Letteratura Italiana Contemporanea con una tesi sulla poesia di Paolo Volponi e in Scienze della Formazione Primaria con uno studio sulla poesia come possibilità di apprendimento. Ha pubblicato il quaderno di racconti La capitale straniera (Quodlibet, 2008) e due raccolte poetiche: Pronuncia d’inverno (Canalini e Santoni, 2009) e Le notti aspre (Il Canneto Editore, 2017).

Elena Frontaloni, insegnante, ha collaborato a lungo, in qualità di editor, con case editrici, scolastiche e no. Tra i suoi lavori, scritti sul Novecento letterario italiano ed europeo, la cura della raccolta Sogni di Dolores Prato, il volume Pasolini, note a margine. Con Evelina De Signoribus ha curato per Giunti editore la plaquette Poesia in festa, anticipazione dell’antologia che qui si stampa.

Poeti in classe (25 poesie per l’infanzia e non solo) a cura di Evelina De Signoribus e Elena Frontaloni, (italic pequod). Sarà presentato nell’ambito di “La Punta della Lingua Poesia Festival, 12^ edizione”, domenica 9 Luglio, ore 12, Agriturismo Accipicchia – Portonovo Ancona, Contrada Campana 146, Collina Portonovo, 60129 Ancona.

 

Potrebbero interessarti anche