Avrei dovuto dirti che/ [ … ] *

Avrei dovuto dirti che/ [ … ] *

I

Avrei dovuto dirti che
[ … ] *

* Intanto, il tempo, sornione,
stava già cambiando le cose.
E noi, tutti presi a pugnalarci,
non ce ne siamo neanche accorti.

II

La goccia indugia
sulla foglia, lacrima sospesa
fra verdi ciglia: incerta
se lasciarsi scivolare a terra,
o evaporare. Sa, però,
che così, in equilibrio instabile,
non potrà durare a lungo.

III

Per la prima volta, la cicala
ha preso alloggio
nel mio giardino: passerà
l’estate sul pino ombroso,
lavorando il suo strumento.
E mi farà compagnia.

 

 

 

 

in copertina, Il giardino dell’artista a Giverny, Claude Monet, 1900

Potrebbero interessarti anche