del mondo, al suo risveglio

del mondo, al suo risveglio

Piero Guccione, Piccola spiaggia, 2001

 

Tiriamo le reti d’una stagione
si elevano ad altra vita i pesci
come incarnati in lingue di fuoco
incontrano il sole.
La madre terra ha soffiato
coi venti il suo amore.

Ho veduto una barca
nel suo beccheggio
stavano le molli lacrime
del mondo, al suo risveglio.

Nel sogno necessario
costruisco rose, rudimenti
di una vita desiderata.

Nel sogno incompleto
vi è come addormentata
una giovane primula.

In quell’ora tarda
il mio occhio si chiude
Quasi come un fiore
Dove all’orizzonte
Il sole sfinisce.
Sui campanili stecchi
Come steli alteri
I colori spaurano
s’inghiotte il ricordo
Rientra nella sfera
Della malinconia,
la sera!

Tutto intorno le ombre
Parlano alle pietre
Il ramo secco si nasconde,
Dirupi di pensieri
Ristagnano nel sonno.

Potrebbero interessarti anche