“Le cicale” di Fabrizio Cavallaro (dalla plaquette d’arte “Edizioni dell’Angelo”).

“Le cicale” di Fabrizio Cavallaro (dalla plaquette d’arte “Edizioni dell’Angelo” con un’acquaforte originale di Simone Geraci)

 

 

Vi propongo una poesia dalla plaquette d’arte a tiratura limitata di 33 copie, ognuna con un’acquaforte originale di Simone Geraci. La stessa contiene sei poesie, fa parte della collana “Countdown” della casa editrice d’arte “Edizioni dell’Angelo”. Questa collana ha già ospitato Stefano Vilardo, Nicola Romano, Elio Tavilla, Giuseppe Condorelli, Paolo Lisi.

(Fabrizio Cavallaro)

 

 

Le cicale

Sediamo diritti ad occhi schiusi
finestre aperte alla notte,
di giorno le fauci spalancate
a cogliere le luci del primo mattino;
prima o poi il vento darà misura,
il filtro dell’estate
a inumidire i pensieri
modellarli, tagliarli con
l’ascia della vita vissuta,
una volta o l’altra,
poi la sera calmerà le fonti,
il frinire delle ancelle ci cullerà.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on tumblr
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Potrebbero interessarti