EscogitArte di Elisa Toscano 

Raimondo Ferlito
Raimondo Ferlito

Tracce del passato ci parlano di un’esistenza immortale che riaffiora tra i colori e le fibre delle tele del pittore Raimondo Ferlito. È lo stesso artista che afferma: “L’idea dello spazio e del tempo è connessa a quella del viaggio dell’andata, del ritorno, del ripensamento nostalgico, della rimeditazione nella lontananza, per una ripartenza magari verso un medesimo tragitto ma con altro sguardo e più ricco bagaglio”. È proprio il viaggio ad ispirare l’artista, un viaggio dal significato simbolico e catartico, che vede l’uomo, moderno Ulisse, errare lungo i percorsi della propria vita verso un luogo, una meta che si scopre essere il punto d’origine. La circolarità di questo iter, lontana dall’accezione cristiana e lineare del tempo, è permeata dall’esperienza, dal ricordo nostalgico e da nuovi punti di vista di uno stesso tragitto. Luogo di incontro tra modernità e passato, sono i lini settecenteschi ed ottocenteschi, usati un tempo per avvolgere opere sacre, che compongono e accolgono l’espressione artistica di Ferlito assumendo una nuova funzione e riscaldandosi di nuova vita. Sono tele che comunicano e si donano come ricordi e segni di un tempo passato, intriso di significati colti e raccontati dall’artista che esalta le tracce di oli, colori e umori rendendoli parte della propria opera. La materia, intesa non solo come presenza o assenza di colore o di altri materiali, ma anche come elemento, tecnicamente necessario, per valorizzare e lasciare spazio ad ombre e luminosi riflessi creati dalla superficie irregolare delle opere. Elementi diversi perfettamente armonizzati  vivono e comunicano con grande forza espressiva un rasserenante senso di equilibrio. Il linguaggio pittorico dell’artista esprime, tramite la combinazione di scrittura, pittura e materia, una continua ricerca esistenziale che solo un’anima lirica e sensibile può percepire. È un racconto mai negativo, seppure fortemente impregnato da elementi nostalgici, che riportano l’uomo a confrontarsi con la propria memoria. Esperienze e ricordi del passato tradotti in una prospettiva attuale e moderna che impreziosisce e rende eterna l’opera di questo artista.

 

 

 

 

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on tumblr
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Potrebbero interessarti

Una risposta

  1. Pingback: Tommy

I commenti sono chiusi.