leggodico junior (segnalazioni librarie)

leggodico junior (segnalazioni librarie)

Carpe Diem. Antiche e nuove filosofie in cucina e il corretto nutrimento dell’anima
di Biagio Bagini
(Lavieri edizioni)

“Gli animali sono miei amici… e io non mangio i miei amici” disse Shaw. Plutarco prese subito appunti, Confucio avallò con un cenno del capo e Kafka sembrò radioso come non mai. Gli altri novantasei sorrisero. A questo geniale consesso di vegetariani senza tempo c’era chi aveva portato un’idea, chi un trattato, chi un semplice aneddoto, chi invece aveva messo in tavola farro, frutta fresca e cipolle. Ce n’era per tutti, davvero per tutti.
Dall’autore del discusso “Prendere una lepre, la nuova scienza in cucina e il corretto nutrimento dell’anima” (edito nel 2014 per i brutti tipi Lavieri), cento nuove ricette filosofiche maldestramente accompagnate da un tentativo di biografismo d’accatto.
Biagio Bagini (Novara, 1963) è autore di programmi radiofonici per Rai Radio2 e di numerose canzoni per bambini. Del 2015 è il “Conciorto”, spettacolo di musica con ortaggi realizzato con Gian Luigi Carlone (Banda Osiris).
Lungo il sodalizio con l’illustratrice Marcella Moia, con la quale ha pubblicato, tra gli altri, Cappuccetto chi? (Lavieri).

Smon smon
di Sonja Danowski
(orecchio acerbo editore)

Sebbene gli Smon Smon, creaturine aliene, abbiano colli a fisarmonica, teste grandi e piedi piccoli, sebbene il loro pianeta Gon Gon sia tanto diverso dal nostro, hanno un non so che di familiare. Sempre alla ricerca dei ton ton, magari con un utile lun lun a bordo di un ron ron, parcheggiato proprio accanto al suo won won, il piccolo Smon Smon fa molti incontri. Un libro pieno di tenerezza con un pizzico di follia.
Grandissima artista, autrice e illustratrice tedesca che da anni vive a Berlino, Sonja Danowski, nonostante abbia collezionato negli ultimi dieci anni più di trenta riconoscimenti e premi per la sua attività, e nonostante abbia vinto per due volte la Golden Island Award nel prestigiosissimo Nami Concours (2013; 2015) e abbia esposto i suoi lavori in più di 25 mostre in giro per il mondo, mantiene una timidezza di fondo che le fa dire che solo con un po’ di fortuna i suoi disegni arriveranno nelle mani dei bambini. Ogni tavola è invece il risultato di un lento e accurato lavoro attraverso cui la sua lettura del mondo emerge in tutta la sua meraviglia. “Smon Smon” è uno dei suoi lavori più luminosi.

Filomena non era bugiarda
di Carlo Sperduti, Lucrezia Bugané (Lucrèce)
(Lavieri edizioni)

Nel lontano 20 giugno del 1982, Filomena organizzò una gran festa in occasione del suo decimo compleanno. Voleva dimostrare ai compagni di classe che le sue incredibili storie non erano frottole.
Tutti, infatti, credevano che Filomena fosse una bugiarda, ma ciò che accadde in quella memorabile giornata fece sorgere più di qualche dubbio.
In questo libro sono raccolte, a distanza di tempo, le testimonianze dei presenti (e di qualche assente) alla festa di Filomena: una festa che influenzerà molte vite e contribuirà a far sbocciare stili e personalità di ognuno; una festa in cui tutti impareranno che il confine tra bugia e verità non è sempre facile da individuare, soprattutto quando a parlare è la stessa protagonista.

Una vita da somaro
di Daniela Valente
Illustrazioni di Flavia Sorrentino
(Coccolebooks)

Il nonno di Bruno lavora insieme ai taglialegna che sfoltiscono gli alberi per far respirare il bosco; il suo mulo Giardino trasporta i tronchi e, passando, smuove la terra per far ricrescere il sottobosco. Giardino è forte, bello, segue il nonno con gli occhi e pare che si intendano a meraviglia. Fino al giorno in cui il nonno deve lasciare quel lavoro perché il suo cuore è stanco e a Giardino viene trovata una nuova occupazione: trasporterà i libri della biblioteca fino a scuola e sarà impegnato anche nella pet terapy, intendendosela con un bambino di poche parole e lunghi sguardi. La storia è raccontata da Bruno, con le intersezioni della voce di Giardino in colore diverso. Daniela Valente è nata a Catania è direttore editoriale della casa editrice Coccole books che ha fondato insieme al suo compagno 12 anni fa in Calabria. Si occupa di promozione alla lettura e di progetti a tutela dei minori, lavorando da anni come consulente per scuole e diversi enti pubblici. Cura corsi di formazione per genitori e insegnanti e anima laboratori e incontri con i ragazzi. Tra le sue pubblicazioni, anche: ‘Strane storie di mare’, ‘Arturo e l’uomo nero’, ‘Il libro con le pulci’ e ‘Adrian vuole andare a scuola’ (Amnesty International).

Potrebbero interessarti anche