Nicanor Parra, “L’ultimo spegne la luce” (Bompiani Capoversi)

Nicanor Parra, “L’ultimo spegne la luce” (Bompiani Capoversi)

Se c’è un poeta latinoamericano che gode di un credito indiscusso per l’originalità, la qualità e la irriverente costanza del suo impegno letterario è senz’altro Nicanor Parra. Nei suoi ottant’anni di scrittura questo fondamentale autore cileno ha saputo condurre agli estremi le possibilità della creatività in versi, inaugurando il genere dell’antipoesia e riuscendo a scardinare dall’interno il sistema delle lettere sudamericane grazie a una beffarda e ostinata azione corrosiva. Più volte candidato al Nobel, vincitore dei più importanti premi letterari ispanici, tra cui il Cervantes nel 2011, tradotto da Allen Ginsberg e Lawrence Ferlinghetti, amatissimo dal conterraneo Bolaño, considerato in America “essenziale come Walt Whitman”, Parra (al contrario della sorella Violeta) è ancora poco noto al pubblico italiano. L’antologia, curata da Matteo Lefèvre, è la più ampia mai apparsa in Italia, e intende colmare questa lacuna.

quattro poesie di Nicanor Parra, da “L’ultimo spegne la luce”, a cura di Matteo Lefèvre, “Bompiani Capoversi”, 2019.

 


 

 

LA MONTAÑA RUSA

Durante medio siglo
La poesía fue
El paraíso del tonto solemne.
Hasta que vine yo
Y me instalé con mi montaña rusa.

Suban, si les parece.
Claro que yo no respondo si bajan
Echando sangre por boca y narices.

 

LE MONTAGNE RUSSE

Durante mezzo secolo
La poesia è stata
Il paradiso del sommo cretino.
Finché non giunsi io
E costruii le mie montagne russe.
Salite, se vi va,
Non sarà colpa mia se scenderete
Sputando sangue da bocca e narici.

LA POESÍA TERMINÓ CONMIGO

Yo no digo que ponga fi n a nada
No me hago ilusiones al respecto
Yo quería seguir poetizando
Pero se terminó la inspiración.
La poesía se ha portado bien
Yo me he portado horriblemente mal.

Qué gano con decir
Yo me he portado bien
La poesía se ha portado mal
Cuando saben que yo soy el culpable.
¡Está bien que me pase por imbécil!

La poesía se ha portado bien
Yo me he portado horriblemente mal
La poesía terminó conmigo.

 

LA POESIA HA CHIUSO ORMAI CON ME

Io non dico che metto fine a niente
Non mi faccio illusioni al riguardo
Io vorrei continuare a far poesia
Ma è l’ispirazione che è finita.
La poesia si è comportata bene
Io al contrario orrendamente male.

Che ci guadagno a dire
Che io mi sono comportato bene
E la poesia si è comportata male
Se sapete che sono io il colpevole.
È giusto che sia io a passar da scemo!

La poesia si è comportata bene
Io al contrario orrendamente male
La poesia ha chiuso ormai con me.

CONSULTORIO SENTIMENTAL

Caballero de buena voluntad
Apto para trabajos personales
Ofrécese para cuidar señorita de noche
Gratis
           sin compromisos de ninguna especie
A condición de que sea realmente de noche.

Seriedad absoluta.
Disposición a contraer matrimonio
Siempre que la señorita sepa mover las caderas.

 

CONSULTORIO SENTIMENTALE

Gentiluomo di buona volontà
Adatto a lavori in proprio
Off resi per occuparsi di signorina la notte
Gratis
           senza impegni di nessun tipo
A condizione che sia davvero notte.

Massima serietà.
Disponibilità a contrarre matrimonio
Sempre che la signorina sappia muovere i fianchi.

PENSAMIENTOS

Qué es el hombre
                           se pregunta Pascal:
Una potencia de exponente cero.
Nada
        si se compara con el todo
Todo
        si se compara con la nada:
Nacimiento más muerte:
Ruido multiplicado por silencio:
Medio aritmético entre el todo y la nada.

 

PENSIERI

Che cos’è l’uomo
                           si domanda Pascal:
Una potenza ad esponente zero.
Nulla
         se si compara con il tutto
Tutto
         se si compara con il nulla:
Nascita più morte:
Rumore moltiplicato dal silenzio:
Media aritmetica tra il tutto e il nulla.

 

CapoVersi è la nuova collana di poesia Bompiani, curata da Beatrice Masini, direttore di divisione Bompiani, insieme con due giovani collaboratori della casa editrice, Paolo Maria Bonora e Gerardo Masuccio.

Potrebbero interessarti anche