Paradisiaca.Prospera.Pace.

Paradisiaca.Prospera.Pace.

fotoracconto  di Sergio Perez, Nepal 2015 ben
Sergio Perez, Nepal 2015

Fotoracconto

Paradisiaco paesaggio primigenio pianeta, piante palesemente pure, poderi, pianure, praterie, picchi, Pirenei, piani piccoli, prati, pere, pesche, prugne, pistacchi, pannocchie, petali, pochissimi pesticidi, polli, pavoni, papere, poiane, pernici, puzzole, passeri, puledri, piccioni, pulcini, porci.
Piccola Pecora passeggiava pacata presso pianura profumata, persa presso pensiero predominante pace personale, pensò: “Pacato paesaggio, proteggi pensieri, proponi pace, possa persistere per periodi perenni presenza paladina presso pianeta”.
Paesaggio però, pareva perdere poesia perché pian piano propagava puzzo pazzesco proveniente passaggio Pecorone Pazzo.
Pensò: “Perbacco!!! Pecorone Pazzo produce puzza prorompente, percuote pancia pestando potentemente, procurando pazzia!!! Proporrò presso Pecorone Paffuto problema, Pecorone Pazzo pericoloso!!!”.
Perciò Piccola Pecora prese parecchi passi per procurare pacchia perduta per passaggio Pecorone Pazzo.
Pecorone Paffuto proteggeva pecore presso Parlamento pecoraro, presidente potente, personaggio pacato, permeava personalità pulita, perciò preso problema propose plebiscito plenario per pecore.
Pecore presero parte puntuali presso pagliaio perchè preoccupate per problema puzzo.
Presero posto.
Presenti: Pecorone Paffuto, Piccola Pecora, Pecorone Pagliaccio, Pecorina Pensosa, Pecorone Padrino, Pecorino Paglierino, Pecorotta Pagnotta, Pecorella Prostituta, Pecorone Paguro, Pecorone Paleocristiano, Pecorone Palestrato, Pecorone Palombaro; persino Pecoro Paladino prestò pronta presenza.
Palesavano palpitando parecchie proposte per perpetrare pene per Pecorone Pazzo:
“Pagamento penale!” propose Pecorone Paguro; “Pestatelo, percuotetelo, picchiate Pecorone Pazzo!!! Poi pallottola!!!” prediligeva Pecorone Padrino; “Punitelo!!! Prigione!!!” proponeva Pecorotta Pagnotta;
“Pagano puzzone!!! Produce peti potenti!!! Perché possedendomi prima peta, poi palpa, poi però paga!!!” puntualizzava Pecorella Prostituta; “Prego pazienza!!!” palatava Pecorone Paffuto;
“Pare palude paleolitica, persino paleontologo palesò perplessità!!!” pensava Pecorino Paglierino.
Pareva palcoscenico, però più pecore proposero pietà.
Preso palco, Pecorone Paffuto proferì pensiero personale pronunciando proverbiali parole: “Poniamo paletto per problema, Pecorone Pazzo provoca parecchi problemi, persino parassiti periscono. Proposi pulizia personale, però Pecorone Pazzo preferì perdere possibilità… però possiamo punirlo per puzza? Pecorone Pazzo puzza, però pacifico, palpabile purezza porta presso paese, panacea pacifista, pare papa perfetto, prima peculiarità per pace presso pecore… propongo perciò pannolone!!!”.
Pecorone Pazzo presso palizzata piangeva pallido, palpebre piovevano pentite: “Puzzo! Produco panico!!!”.
Parecchie pecore presero presso palizzata proferendo: “Pecorone Pazzo, puzza pure, per pecore possiedi piene potenzialità personali, prendi però presente pannolone per problema palese, poi perdonaci permettendoci pace, piantiamola”.
Presso paese, però pensiero poneva particolari pressioni.
Postino portava posta, pagine piegate, persino pacchi. Ponendo pollice presso pulsante produceva “PEEEE”, però poche persone possono presentarsi per prendere propria posta perché paese pare prigioniero povertà, perché presenta pena, perché pare pulito, perché presenza persone pare purtroppo postuma passaggio panzer.
Penultimo Pastore passeggiava preoccupato, portando piccola pipa presso petto proprio, ponendosi problemi, percependo paura. Partire per Parigi poteva parere positivo, però possedeva poca pecunia per poter partire portando pace per pensieri pesanti.
Poca pioggia permeava presso piccola postazione pastore, perciò proprietario podere protestava potenti parole pagane portando passione: “Padreterno!!! Perché piove? Perchè produrrò poco??? Poi possiederò poco pane per passare periodo povero!!! Poca pecunia per pagare preparazione pupo presso professori per positiva pagella!!! Passerà per pirla!!! Porca puttana!!!”.
Proprietario podere purtroppo possedeva pochi poveri parenti, poca pecunia purtroppo permetteva poche possibilità, perciò pisolavano ponendo poca paglia posta presso povera palazzina.
Possedeva però parecchie pentole perfette, pentoloni pesanti, pentolini precisi, padelle pulite.
Pensò perciò prendendole: “Potrebbero parere pepite?”.
Poi preso potere partì, portandosi parecchie pentole per pasta: “Portarle per pagare, potrebbe permettermi partire!!!”.
Prima però passò presso prete pretendendo protezione Padreterno, per pulire parole pagane prima proferite. Poi presso Paolo Panettiere prese pausa.
Paolo Panettiere produceva parecchio pane, ponendosi pochi problemi, pareva potente pensatore. “Partiamo!!!” propose Penultimo Pastore.
Paolo prese parola: “Persuaditi, pari paralitico!!! Partire porta pena, piuttosto porta pazienza, prendi parametri, problemi personali possono procurare pensieri, però partire pare puttanata, perché piuttosto potremmo piantare papaveri, produrre papiri, prendere papere, piantare piante, produrremo pappa… possiamo patire, però porteremo principi possibili, puri… prestiamoci per parabola produttiva, poniamo progresso per popolo… possiamo!!!”.
Penultimo Pastore prese proverbi, paralizzato per parole paoline, pensò: “Paolo possiede passione, parere pare perfetto, possiamo percepire paralleli, posso provare”.
Parafrasi: problemi paiono pazzeschi, poi però pensando prendiamo possesso presenza personale. Produciamoci, prodighiamoci, pratichiamo, potremo produrre puro progresso, pace, prosperità.

Potrebbero interessarti anche