Author: Giuseppe Martella

Giuseppe Martella è nato a Messina e risiede a Pianoro (BO). Ha insegnato letteratura e cultura dei paesi anglofoni nelle Università di Messina, Bologna e Urbino. I suoi studi riguardano in particolare il dramma shakespeariano, il modernismo inglese, la teoria dei generi letterari, il nesso fra storia e fiction, l’ermeneutica letteraria e filosofica, i rapporti tra scienza e letteratura, e tra letteratura e nuovi media. Dopo essersi ritirato dall’insegnamento, da alcuni anni si interessa anche di poesia italiana contemporanea, collaborando con diverse riviste cartacee e online (La Clessidra, Poesia Blog Rainews, Poetarum Silva, Versante Ripido, Carteggi Letterari, Nazione Indiana, Le stanze di carta, Inverso Poesia, Bibbia d’Asfalto, ecc.). Qualche sua poesia è apparsa occasionalmente in rete ma non ha pubblicato versi propri. Fra le sue pubblicazioni a stampa: “Ulisse: parallelo biblico e modernità”, Bologna, CLUEB, 1997. “Introduzione alla lettura di Dubliners”, Imola, La Mandragora, 2001. “Margini dell’interpretazione”, Bologna, CLUEB, 2006. G. Martella, E. Ilardi, “Hi-story. The rewriting of History in Contemporary Fiction”, Napoli, Liguori, 2009 (in duplice versione, inglese e italiana). “Ciberermeneutica: fra parole e numeri”, Napoli, Liguori, 2013. “Tecnoscienza e cibercultura”, Roma, Aracne, 2014.